Sisma nel Mugello, il punto della situazione

Cro/Ska

Roma, 19 dic. (askanews) - Il Comune di Barberino ha emesso nel pomeriggio di ieri un'ordinanza di riduzione della "zona rossa" dove sono specificate solo le aree che rimangono momentaneamente interdette e che consente da subito la riapertura al passaggio pedonale per raggiungere abitazioni e negozi, anche nel tratto antistante la Pieve di San Silvestro.

Questo, a seguito delle verifiche effettuate dai Vigili del Fuoco e dai Tecnici della Regione Toscana settore sismica, e dopo che il Comune di Barberino ha notificato le ordinanze di inagibilità degli edifici di questi ulteriori tratti. L'operazione é stata preceduta dalla messa in sicurezza dell'area con l'installazione di barriere di sicurezza e interventi sulla facciata della Pieve stessa.

Ancora 110 persone hanno usufruito la scorsa notte delle strutture messe a disposizione in seguito al terremoto del 9 Dicembre in Mugello. In particolare, 91 persone sono state sistemate in strutture ricettive, mentre 19 persone hanno utilizzato le strutture di accoglienza collettiva di Barberino, presso la palestra della scuola media, e di Scarperia, presso l'Autodromo del Mugello gestito per l'accoglienza dalla Protezione civile della Città Metropolitana.