Sisma nell'Adriatico: scossa alle 8:55

·1 minuto per la lettura
Terremoto mar adriatico centrale
Terremoto mar adriatico centrale

Continua lo sciame sismico nel Mar Adriatico Centrale: gli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato una nuova scossa di terremoto nella mattinata di giovedì 1 aprile 2021 con una magnitudo pari a 4.0.

Terremoto nel mar Adriatico

Gli scienziati hanno localizzato il sisma alle seguenti coordinate geografiche: latitudine 42.67 e longitudine 16.19. L’epicentro si trova in mare a diversi km dalla Puglia e l’ipocentro ad una profondità di 10 km. Su sito ufficiale dell’INGV non è comunque indicato alcun comune entro 20 km dal punto di origine né alcuna città a 100 km. É però probabile che chi risiede nelle regioni meridionali affacciate sull’Adriatico abbia avvertito la scossa.

Si tratta dell’ennesimo sisma nello stesso punto dopo quello di intensità pari a 5.2 gradi registratosi sabato 27 marzo alle 14:47 a circa 80-90 km dalle coste della Puglia garganica e dalle Isole Tremiti. I sismologi hanno definito lo sciame sismico “abbastanza normale quando si verifica un evento che supera una certa soglia: è logico che un evento come quello di sabato possa avere uno strascico per diversi giorni“.

Si tratta di una faglia, ha spiegato il geologo Nicola Venisti dell’Osservatorio Sismologico dell’Università di Bari: “una struttura sismogenetica che si è riattivata fortunatamente con modeste emissioni di energia“.