Sisto (Fi): voto segreto su Sozzani necessario per coscienza

Rea

Roma, 19 set. (askanews) - "Il voto sulla libertà personale non può essere considerato politico: si tratta di una valutazione estranea alle appartenenze. La segretezza del voto è dunque necessaria a tutelare la libertà di coscienza per evitare che i parlamentari siano obbligati ad aderire all'orientamento del proprio partito". Così a Radio Uno Rai il deputato e capogruppo di Forza Italia in Commissione Affari costituzionali Francesco Paolo Sisto. "L'autorizzazione delle misure cautelari nei confronti di un parlamentare non è un privilegio: deriva dalla necessità di tenere la politica al riparo dal rischio di un 'tiro a segno' da parte di una certa magistratura con obiettivi non ortodossi. Anche i 5 Stelle lo capirebbero se abbandonassero il populismo e se avessero più rispetto per il ruolo della politica e delle istituzioni", ha concluso Sisto.