Siti culturali iraniani presi di mira? Trump fa marcia indietro

Fth

Roma, 7 gen. (askanews) - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ritirato oggi la sua minaccia di colpire siti culturali iraniani, un'affermazione che ha causato forti critiche negli Stati Uniti e in tutto il mondo. "Hanno il diritto di uccidere i nostri cittadini (...) e secondo varie leggi, dovremmo stare attenti al loro patrimonio culturale ...", ha lamentato Trump dall'Ufficio Ovale quando ha ricevuto il primo Ministro greco Kyriakos Mitsotakis. "Ma se è la legge, mi piace obbedire alla legge", ha aggiunto.

La controversia è nata da un tweet in cui Donald Trump ha minacciato di colpire 52 siti se la Repubblica islamica avesse reagito militarmente per vendicare la morte del potente generale Qassem Soleimani, ucciso venerdì in Iraq da un missile lanciato da un drone americano. (Segue)