Siti culturali iraniani presi di mira? Trump fa marcia indietro -2-

Fth

Roma, 7 gen. (askanews) - Questi 52 siti - in omaggio simbolico al numero di americani tenuti in ostaggio, dalla fine del 1979, presso l'ambasciata degli Stati Uniti a Teheran - sono "di altissimo livello e molto importanti per l'Iran e per Cultura iraniana", aveva detto l'inquilino della Casa Bianca.

Il direttore generale dell'Unesco, Audrey Azoulay, ha ricordato che gli Stati Uniti avevano ratificato due convenzioni, del 1954 e del 1972, per proteggere i beni culturali in caso di conflitto.