Slitta anche la Biennale Architettura: apertura il 29 agosto

Lme

Milano, 4 mar. (askanews) - L'emergenza Coronavirus provoca lo slittamento anche della Biennale Architettura curata da Hashim Sarkis, che si svolgerà a Venezia (Giardini e Arsenale) da sabato 29 agosto (pre-apertura giovedì 27 e venerdì 28 agosto) fino a domenica 29 novembre, anziché dal 23 maggio al 29 novembre, come in precedenza annunciato.

Le nuove date della Biennale Architettura - fanno sapere dall'istituzione veneziana - sono state stabilite in conseguenza delle recenti misure precauzionali in materia di mobilità prese dai governi di un numero crescente di paesi del mondo, che avranno effetti a catena sul movimento delle persone e delle opere nelle prossime settimane. Si tratta di un periodo che riguarda il delicato avvio dell'allestimento di una mostra internazionale complessa come la Biennale Architettura, che coinvolge architetti e istituzioni di oltre 60 paesi di tutti i continenti.

Tale situazione mette a rischio la realizzazione della mostra nella sua completezza per la data prefissata di apertura (23 maggio), pregiudicandone la qualità. Inoltre, un rinvio a breve termine potrebbe non avere efficacia, considerati la complessità della macchina organizzativa, il numero, l'importanza dei soggetti coinvolti e la probabile assenza di molti di loro.

Non volendo aprire una mostra incompleta, La Biennale, sentito anche il curatore Hashim Sarkis e nel rispetto delle difficoltà dei Paesi partecipanti e degli architetti invitati, ha deciso di posticipare l'inaugurazione al 29 agosto, riportando l'edizione di quest'anno della Biennale Architettura alla durata trimestrale, da fine agosto a fine novembre.

In questo modo, considerando che la settimana successiva, il 2 settembre, è prevista l'apertura della 77. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica diretta da Alberto Barbera (fino al 12 settembre), con l'avvio quasi contemporaneo di queste due storiche manifestazioni, La Biennale potrà offrire a Venezia e al mondo a fine estate un periodo di grande interesse culturale e di richiamo internazionale.