Slovacchia alle urne all'ombra dell'omicidio Kuciak

Bea

Roma, 29 feb. (askanews) - La Slovacchia va oggi alle urne per le sue prime elezioni politico dopo l'omicidio nel 2018 di un giornalista investigativo e della sua fidanzata. Le morti di Jan Kuciak e Martina Kusnirova hanno sconvolto il Paese e provocato la caduta del premer Robert Fico, ma il suo partito Smer-SD resta al potere. I sondaggi sono serrati, mentre cresce il sostegno per il partito ultra-nazionalista.

Kuciak stava indagando sulla corruzione ai massimi livelli dello stato e questo tema è passato al centro dell'interesse degli elettori. In palio oggi tutti i 150 seggi del parlamento. Le elezioni generali, tramite rappresentanza proporzionale, seguono il voto presidenziale dell'anno scorso, vinto dall'attivista anti-corruzione e avvocato Zuzana Caputova, appena arrivata sulla scena politica.(Segue)