Slovacchia, vince le elezioni l'opposizione di centro destra

Bea

Roma, 1 mar. (askanews) - Gli elettori slovacchi hanno consegnato una clamorosa vittoria al partito di opposizione di centrodestra anti-corruzione OLaNO in un voto dominato dalla rabbia popolare per l'assassinio nel 2018 di un giovane giornalista che indagava sulla corruzione ai massimi livelli dello stato.

Promettendo provvedimenti immediati anticorruzione in caso di vittoria il leader del partito OLaNO, Igor Matovic, è diventato il portavoce dell'indignazione degli elettori per l'omicidio di Jan Kuciak e della fidanzata e della corruzione ad alto livello messa a nudo dalle loro morti. "Cercheremo di creare il miglior governo che la Slovacchia abbia mai avuto, con l'aiuto degli altri leader dell'opposizione democratica", ha detto Matovic ai giornalisti rivendicando la vittoria elettorale stanotte. "E' stata la morte di Jan Kuciak e Martina Kusnirova a svegliare la Slovacchia", ha aggiunto.

Il primo ministro uscente Peter Pellegrini ha ammesso la sconfitta dopo che i risultati parziali hanno mostrato che OLaNO ha superato di sei punti Smer-SD, il suo partito populista di sinistra. Smer-SD ha vinto ogni elezione dal 2006 e nel 2016 ha ottenuto il 28,3% dei voti. "Congratulazioni al vincitore, buona fortuna", ha detto Pellegrini a Matovic, aggiungendo: "Ha un buon marketing, ma siamo interessati a come gestirà l'incarico".(Segue)