Smantellato canile lager in Sardegna: denunciato il proprietario

Smantellato canile lager in Sardegna: denunciato il proprietario

Nel Sud Sardegna è stato scoperto da una turista francese, un canile lager. 13 cani privi di microchip in condizioni assolutamente pessime. Gli animali erano legati ed evidentemente malnutriti. Denunciato il proprietario.

Smantellato canile lager in Sardegna

Un vero e proprio lager per cani. Ecco quello di fronte a cui si è trovata la turista francese Ombreline Gibaud. Nel sud della Sardegna, precisamente all’interno di un allevamento nelle campagne di Gesturi, si nascondeva questo canile abusivo. 13 cani legati, costretti a vivere tra malnutrizione e sporcizia. Una volta scovato il terribile nascondiglio, la turista francese ha prontamente avvertito le forze dell’ordine e ripreso il tutto postandolo su Facebook: “Siamo andati a visitare la riserva dei cavalli selvatici e durante il nostro giro in bicicletta abbiamo visto una piccola chiesa e siamo andati a visitarla. Lì vicino abbiamo notato un cagnolino steso a terra malridotto che non aveva nemmeno la forza di guardarci o bere l’acqua che abbiamo cercato di dargli“. Ombreline, prosegue raccontando cos’hanno intravisto da quel momento, a pochi passi da loro: “Un cane era legato con una campana al collo, un altro che stava morendo, un altro ancora legato a una catena, a pochi metri si intravedevano una decina di cani incatenati ad alberi, con corde di un metro circa, che continuavano ad abbaiare. Nessuno di loro aveva l’acqua a disposizione“.

Una volta giunti sul posto, i carabinieri della Compagnia di Sanluri, non ha potuto far altro che constare l’orribile scena. In totale sono stati trovati 13 cani, per quattro di loro è stato necessario il ricovero in una clinica veterinaria. Il proprietario dell’ovile è stato denunciato. I quattro cani ricoverati sono stati affidati alla Lega Nazionale per la difesa del cane, mentre i restanti all’allevatore che si occuperà di creare uno spazio libero entro i prossimi 30 giorni.