Smantha Josephon è stata uccisa a coltellate su un Uber

·2 minuto per la lettura
omicidio samantha josephon
omicidio samantha josephon

La raccapricciante vicenda che vede protagonista Samantha Josephon, una ragazza appena 21enne uccisa a colpi di coltello dopo essere entrata su un auto che pensava fosse un taxi.

Chi era Samantha Josephon

La ragazza – appena 21 enne – era originaria del New Jersey e studiava Scienze Politiche presso la University of South Carolina. Samantha aveva studiando per un breve periodo anche in Europa, a Barcellona, ed era riuscita ad ottenere una borsa di studio presso la Drexel University in Philadelphia per coronare il suo sogno: studiare Diritto Internazionale.

La scomparsa di Samantha Josephon

Il dramma è avvenuto nella notte tra il 28 e il 29 marzo del 2019: dopo una serata trascorsa in compagnia degli amici, intorno alle 2:00 di notte decide di chiamare un Uber per tornare a casa. Poco dopo le telecamere mostrano come la ragazza sia salita a bordo di una Chevrolet Impala nera, scambiata probabilmente per il taxi.

Il giorno successivo, non appena notata la sua mancanza, i suoi coinquilini si sono subito preoccupati e hanno dato il via alle ricerche, culminate circa 24 ore dopo con il ritrovamento del cadavero di Samantha a circa 65 miglia di distanza da dove la povera 21enne aveva trascorso la serata precedente.

L’omicidio di Samantha Josephon

Quando è stata rivenuta era ormai troppo tardi: il corpo della ragazza era senza vita e trapassato da 120 coltellate. Un gesto barbaro da parte del guidatore dell’auto che è stato prontamente trovato dalla Polizia: si tratta del 24enne Nathaniel Rowland.

Le Forze dell’Ordine, oltre a ritrovare il coltello con cui è stata commessa l’atrocità, hanno riscontrato tracce di DNA di Samantha sotto le unghie del killer e di sangue sulle calze e sulla bandana che indossava la notte del delitto. È stato arrestato con l’accusa di rapimento e omicidio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli