Smartworking, Mura: stessi diritti con lavoratori in presenza

featured 1607055
featured 1607055

Roma, 11 mag. (askanews) – “La priorità per noi è garantire che i diritti sul lavoro di coloro che lavorano in smartworking siano esattamente gli stessi

identici di coloro che lavorano in presenza. Per rendere però davvero funzionale sia per il lavoratore sia per il datore di lavoro questa modalità, serve senz’altro la contrattazione collettiva necessaria a declinare nel migliore dei modi le modalità di lavoro agile”, lo ha detto questa mattina l’onorevole Romina Mura (PD), presidente della commissione Lavoro alla Camera dei Deputati, intervenendo a Largo Chigi, il format TV di The Watcher Post condotto dal direttore Piero Tatafiore. “Questo perché bisogna fare attenzione a non ridurre l’opportunità dello smartworking in un rischio di semplificare il concetto con il lavoro da casa che il più delle volte invece che migliorare la

qualità della vita potrebbe anche peggiorarla, soprattutto per le donne”, ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli