Smeriglio (Pd): scorta a Segre, realtà peggio di un brutto film

Pol/Arc

Roma, 7 nov. (askanews) - "Una donna di 89 anni, espulsa da scuola quando ne aveva 8. Arrestata il 10 dicembre del 1943 fu detenuta per quaranta giorni. Deportata ad Auschwitz a 13 anni, 7 giorni di viaggio. Insieme a suo padre, che non rivide mai più. La sua colpa? Essere sopravvissuta all'orrore. Da stamattina è sotto scorta, per le minacce e gli insulti razzisti ricevuti. Non è un brutto film, è l'Italia in cui viviamo oggi". Lo scrive su Facebook Massimiliano Smeriglio, europarlamentare indipendente eletto nelle liste del Pd.