Smog a Torino, medici: situazione critica, preoccupa per salute

Red/Gtu

Roma, 2 gen. (askanews) - "La situazione dell'inquinamento atmosferico a Torino continua ad essere critica ed è fonte di preoccupazione per i possibili danni alla salute dei cittadini": lo sottolinea l'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Torino in merito ai dati sulle elevate concentrazioni di Pm10 fatte registrare negli ultimi giorni in città e nei comuni della cintura.

Come è stato sottolineato anche nelle scorse settimane in occasione del convegno organizzato dall'Ordine sulla qualità dell'aria, il miglioramento delle concentrazioni di particolato riscontrato negli ultimi due anni - ricordano i medici - sembra essere attribuibile sostanzialmente all'aumento delle precipitazioni: maggiori sono i giorni di pioggia, minori sono gli sforamenti oltre la soglia di legge. In ogni caso "nei semestri ottobre-marzo, da sempre il periodo più difficile per quanto riguarda lo smog, le concentrazioni medie di Pm10 non sono diminuite: ad esempio, la centralina di rilevamento di via della Consolata ha addirittura registrato un lieve aumento, dello 0,61%, dal 2015 in avanti".(Segue)