SNAI - Oscar 2020, Parasite “minaccia” 1917 Statuetta sicura per Joaquin Phoenix e Renée Zellweger

webinfo@adnkronos.com

Brad Pitt verso il suo primo Oscar come Miglior attore non protagonista- Doppia nomination per Scarlett Johansson, ma i bookmaker premiano Laura Dern - Sam Mendes verso il bis per la Miglior regia 21 anni dopo "American Beauty". 

Milano, 7 febbraio 2020 – "1917" è il vincitore annunciato della 92ª edizione degli Oscar, che saranno assegnati domenica al Dolby Theatre di Los Angeles: la pellicola di Sam Mendes ambientata durante la Prima Guerra Mondiale è in cima al tabellone del Miglior Film per gli analisti SNAI a 1,45, davanti al coreano"Parasite", che ha già vinto la Palma d'Oro all'ultimo Festival di Cannes e insegue a 4,50, ma è strafavorito come Miglior film straniero a 1,01 e come Miglior sceneggiatura originale a 1,60. Il premio per la Miglior sceneggiatura non originale, invece, dovrebbe andare a "Jojo Rabbit" a 1,45. 

Tarantino e Scorsese in salita - Tornando all'Oscar più prestigioso, "C'era una volta a Hollywood" di Quentin Tarantino è terzo in lavagna a 8,00, mentre "Joker" vale 12. A 33 il premio a "Jojo Rabbit", mentre per "The Irishman" di Martin Scorsese la quota sale a 50. "Storia di un matrimonio" si gioca a 75, davanti a "Piccole Donne" a 100 e a "Le Mans '66 - La grande sfida" ultimo a 200. Ventuno anni dopo l'Oscar alla Miglior regia per "American Beauty", si punta sul bis di Sam Mendes, regista di “1917”, offerto a 1,12. L'unico che potrebbe scippargli il premio è il coreano Bong Joo-ho a 6,50; doppia cifra, a 15, per Quentin Tarantino,con Martin Scorsese a 33 e Todd Phillips (candidato per "Joker") ultimo a 50. 

"Joker" senza rivali -Tra gli attori, gli analisti SNAI non si aspettano sorprese: dopo la vittoria del Golden Globe, del BAFTA e dei SAG Awards, Joaquin Phoenix è strafavorito per l'Oscar al Miglior attore protagonista per la sua interpretazione in "Joker", a 1,02. Molto lontano, a 10, Adam Driver, candidato per "Storia di un matrimonio", seguito da Leonardo DiCaprio, star di "C'era una volta a Hollywood" a 25. Il film di Quentin Tarantino potrebbe regalare il primo Oscar a Brad Pitt, unico dei cinque candidati al premio come Miglior attore non protagonista a non aver mai vinto una statuetta: il successo vale 1,03, davanti a Joe Pesci (12), Al Pacino (25), Tom Hanks (33) e Anthony Hopkins (50). 

Renee Zellweger verso il bis - Dopo due candidature come Miglior attrice per "Il diario di Bridget Jones" e "Chicago" e l'Oscar come Migliore non protagonista per "Ritorno a Cold Mountain", Renée Zellweger è favorita a 1,05 per il premio più prestigioso grazie alla sua interpretazione in "Judy", il biopic sulla star Judy Garland, che le è già valso un Golden Globe, un BAFTA e un SAG Award. Doppia nomination per Scarlett Johansson, come Miglior attrice per "Storia di un matrimonio" a 12 e come Miglior attrice non protagonista per "Jojo Rabbit" a 25. In questa categoria, gli analisti SNAI premiano Laura Dern, avvocato divorzista in "Storia di un matrimonio" e avanti a 1,05. 

Ufficio stampa Snaitech SpA 

Cell. +39.348.4963434 - e mail: ufficio.stampa@snaitech.it