Snam insieme a Cdp fonda Arbolia: pianterà 3 mln alberi entro 2030

Red
·2 minuto per la lettura

Roma, 9 nov. (askanews) - Nasce Arbolia, la nuova società 'benefit' creata con l'obiettivo di realizzare aree verdi nelle città e nei territori italiani per contribuire al miglioramento della qualità dell'aria e alla lotta ai cambiamenti climatici, generando opportunità di sviluppo sociale ed economico. "Arbolia - spiega una nota - è stata costituita nell'ambito della collaborazione tra Snam e il gruppo Cassa depositi e prestiti per lo sviluppo e la realizzazione di progetti di riduzione e assorbimento delle emissioni di CO2.

Arbolia ha l'ambizione di piantare 3 milioni di alberi in Italia entro il 2030, consentendo l'assorbimento di circa 200mila tonnellate di CO2 all'anno e supportando la forestazione nazionale. "La società va incontro all'esigenza delle aziende di investire in interventi di questo tipo per ridurre la propria impronta carbonica e al crescente interesse dei cittadini verso iniziative di carattere ambientale".

Facendo leva sulle competenze e capacità realizzative dei propri promotori, Arbolia progetta, promuove e realizza iniziative di imboschimento e rimboschimento su terreni messi a disposizione dalla pubblica amministrazione e dai privati, mediante il sostegno economico di aziende e persone che desiderino contribuire al miglioramento dell'ambiente. Arbolia si assume inoltre gli obblighi di cura e manutenzione degli alberi per i primi due anni, sollevando la pubblica amministrazione dai relativi oneri.

La forestazione è fondamentale per contrastare i cambiamenti climatici grazie alla capacità degli alberi di sottrarre la CO2 dall'atmosfera. A ciò si aggiungono benefici in termini di filtraggio degli inquinanti (tra cui il particolato), diminuzione delle temperature locali, contrasto al dissesto idrogeologico e regolazione dei flussi delle acque. Oggi in Italia esistono 12 miliardi di alberi, il 35% dei quali fa parte di foreste. Grazie alle piantumazioni potrebbero nascere circa 500mila nuovi alberi all'anno, rafforzando la biodiversità e rendendo i territori più vivibili e resilienti.