Socialness, marketing digitale arma contro saracinesche chiuse

·3 minuto per la lettura
Socialness, marketing digitale arma contro saracinesche chiuse
Socialness, marketing digitale arma contro saracinesche chiuse

Roma, 21 ott. (Labitalia) – Il marketing digitale contro le saracinesche chiuse di questo periodo, perché offre una serie di innegabili vantaggi, oggi sotto gli occhi di tutti, anche di coloro che gestiscono piccole aziende a conduzione familiare che puntano a fidelizzare i propri clienti, aumentando il valore di ogni nuovo singolo acquisto.

"Per supportare le piccole imprese locali – affermano Tino Bassu e Domenico Mancuso, imprenditori e fondatori di Socialness, www.socialness.it/info , agenzia di marketing a risposta diretta che aiuta le micro imprese locali ad intercettare clienti portandoli dall’online all’offline e supportandole nel processo di digital transformation – è necessario impostare una metodologia verificata di marketing digitale studiata appositamente per la loro specificità e il forte orientamento sul territorio" .

Secondo i co-founder di Socialness, ogni impresa locale si trova ad un livello di marketing differente che attesta il tipo di strategia che sta utilizzando per farsi conoscere e attrarre clienti. Si parte dal Livello 0 o 'marketing dell’attesa o della speranza', quando l’imprenditore attende nella speranza che accada qualcosa senza agire, sperando che i clienti arrivino senza alcuna strategia. "Bisogna assolutamente uscire subito da questa condizione – affermano Tino Bassu e Domenico Mancuso – perché la competizione è troppo alta per rimanere in stallo".

Al livello 1 del marketing, invece "arrivano quelle aziende che vanno in cerca di visibilità tramite la pubblicità tradizionale. Questa modalità fa divenire un’azienda visibile, ma non spiega i motivi e quali i vantaggi specifici di chi decide di acquistare un prodotto e non consente neppure di tracciare dei risultati della promozione messa in atto".

Al secondo livello "troviamo invece le aziende che iniziano a far lead generation per trovare nuovi clienti, che promette clienti infiniti, ma per chi opera a livello locale sono limitati e quindi non rappresenta la soluzione" spiegano Tino Bassu e Domenico Mancuso. L’unico modo per costruire un rapporto solido e consolidato con un cliente è raggiungere il livello 3 del marketing, che prevede un sistema in cui Visibilità, Lead Generation e Retention lavorano in sinergia.

“Il cliente – affermano i co-founder di Socialness- deve essere coltivato in modo che possa portare nuovamente frutto. Il processo di fidelizzazione dopo l’acquisto è indispensabile perché il cliente continui ad essere una risorsa per l’azienda. In poche parole è necessario costruire un rapporto con il cliente in ogni stadio della sua evoluzione".

Bassu e Mancuso, hanno ideato il Sistema Socialness, un vero e proprio percorso di 12 mesi di digital transformation per la ricerca e gestione dei clienti per le aziende locali che fonda le sue radici nella marketing intelligence e la applica con tecniche di digital marketing, studiato e sviluppato dall’azienda su oltre 600 clienti in Italia, seguiti negli ultimi 3 anni, che supporta negozi di abbigliamento, agenzie immobiliari, palestre, assicurazioni, ristoranti, centri estetica, studi medici e simili a raggiungere più clienti con attività misurabili e a mantenerli e fidelizzarli nel tempo, grazie anche al crm di marketing.

“Il crm di marketing è necessario per tutte le imprese che mirano ad avere uno strumento fondamentale per tracciare l’esperienza utente ed allo stesso tempo una piattaforma innovativa per la gestione dei contatti e delle vendite", concludono Tino Bassu e Domenico Mancuso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli