Soffre d'insonnia e accoltella padre e figlio

webinfo@adnkronos.com

Ha accoltellato un uomo di 42 anni e suo figlio di 20 anni e poi ha chiamato il 112. A colpire i due uomini in un appartamento di via Caselette a Roma, è stato un cinquantenne romano che ha raccontato di soffrire d'insonnia e di aver chiesto ospitalità ai due suoi inquilini proprio per questo disturbo che gli impediva di dormire da diversi giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Usa, nel 2018 oltre 14mila morti per armi da fuoco

Ma una discussione iniziata ieri sera e il timore che padre e figlio potessero allertare qualcuno per chiederne il ricovero ha scatenato la reazione nell'uomo che stamattina ha colpito entrambi a coltellate. E ora il ragazzo, ventenne, ricoverato in codice rosso al Policlinico Gemelli, è in pericolo di vita.

L'aggressore, trasportato al San Filippo Neri in attesa di essere sottoposto ad alcuni esami, verrà trasferito nel carcere di Regina Coeli accusato di tentato omicidio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Roma Cassia.