Softbank ha investito 680 milioni nel Fantacalcio digitale

·1 minuto per la lettura

AGI - Softbank entra nel mondo dei 'Non fungible token' legati al calcio con un investimento da 680 milioni di dollari in una startup francese che crea e commercializza collezionabili digitali dei calciatori. L'azienda si chiama Sorare, è stata fondata tre anni fa e dopo questo investimento ha visto il proprio valore schizzare a 4,3 miliardi. La società, che ha sede a Parigi e ha lanciato un gioco online diventato molto popolare anche in Italia, ha annunciato l'investimento in un post sul proprio profilo Medium.

Si tratta di una via di mezzo tra il videogioco 'Fifa Ultimate Team' e il Fantacalcio 'inventato' da Riccardo Albini e lanciato nel 1998 in Italia. All'utente è data la possibilità di crearsi una propria squadra da zero, con giocatori reali. Ma, rispetto al Fantacalcio, ha una differenza sostanziale: Sorare fa creare squadre e scambiare giocatori sulla blockchain di Ehtereum, la seconda criptovaluta al mondo per capitalizzazione, ma con caratteristiche che la rendono perfetta per i contratti e le compravendite di oggetti digitali.

I giocatori delle squadre di calcio su Sorare, proprio come nel Fantacalcio, guadagnano punti in base alle loro prestazioni e consentono agli utenti di giocare tra loro partite e campionati. Gli utenti inoltre possono comprare o vendere le 'carte da gioco digitali' che rappresentano un giocatore. Gli scambi sono garantiti dalla blockchain di Ehtereum, così come il loro eventuale controvalore economico. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli