Software usato: sì, ma solo se a norma di legge

·3 minuto per la lettura

in collaborazione con Relicense

Alzi la mano chi di noi non ha mai acquistato prodotti usati: auto, elettronica, vestiti, libri … il concetto di riuso e di economia circolare è peraltro diventato addirittura un paradigma europeo negli ultimi 5 anni.

Ma quanti hanno mai acquistato software usato per loro o per la loro azienda? Con la sentenza del 3 luglio 2012 le questioni legali sono state superate e numerose aziende operano in questo campo nel rispetto delle norme. Abbiamo incontrato Relicense , multinazionale europea con sede anche in Italia per scoprire questo mondo.

Relicense consente di vendere o acquistare licenze di software Microsoft di tipo a Volume e il tutto in piena legalità. Ci siamo fatti spiegare come avviene questo percorso.

Quando si acquista un prodotto fisico c’è un bene da “consegnare”, per i software il discorso è più complesso perché a passare di mano è un diritto di utilizzo, incarnato in una licenza d’uso, che va adeguatamente comprovato e documentato per poterne certificare la regolarità.

Relicense acquista licenze software da grandi aziende, crea un suo “magazzino” e poi le rivende ad altre società in conformità a tutte le linee guida in materia di licenze e alle disposizioni giuridiche vigenti. In questo modo, siamo in grado di offrire licenze software a prezzi competitivi aiutando le società a sbloccare fondi che, altrimenti, sarebbero vincolati dalle licenze in eccesso bloccate nel bilancio come investimento non liquidabile.

La sentenza del 3 luglio 2012 della Corte Europea garantisce il diritto alla vendita di licenze software usate qualunque sia il produttore purché si tratti di licenze c.d. perpetue, quindi non di noleggio o di servizio.

La soluzione più comoda e intelligente per essere in regola e risparmiare sull’investimento iniziale è quella di comprare software usato, legalmente trasferito.

Le licenze software usate funzionano esattamente come le licenze nuove, ma con risparmi fino al 75% rispetto al prezzo originario con le versioni N-2 o N meno 3. Tramite Relicense verrà inviata tutta la documentazione necessaria a essere in regola e rispettare le norme in caso di controlli.

Relicense è oggi uno dei principali fornitori europei di soluzioni multilicenza usate di Microsoft.

Il punto di vista più moderno ed economico è quello di adottare la soluzione ibrida: licenze usate per le applicazioni e servizi cloud per l’email: “Il modello ibrido di Relicense si basa su cloud + licenze usate, coniuga i vantaggi del software desktop Office e Office 365 di Microsoft e riduce i costi delle tue licenze”

Relicense è la soluzione alternativa che attraverso un partner affidabile può rappresentare una imprescindibile leva di risparmio, per cui ogni euro risparmiato dal proprio budget è ossigeno puro per il rilancio dell’attività stessa.

Un’azienda che decide di passare ad una nuova soluzione software, in cloud o a noleggio, ha la possibilità di cedere a Relicense le proprie licenze per monetizzare il valore residuo delle stesse.

Quando una società sceglie di abbonarsi a Office 365, il servizio più promosso da Microsoft in questi ultimi anni, tutti i prodotti del vecchio contratto perpetuo, come Office, Visio, Project, o la parte server, diventano surplus e il cliente, di conseguenza ha la possibilità di venderle.

Chiunque intenda vendere software, dunque, può fare affidamento su Relicense per gestire in modo legalmente inoppugnabile il trasferimento, potendo così contare sulla monetizzazione di un asset altrimenti definitivamente perduto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli