Soggetto armato aggredisce poliziotti francesi urlando “Allah Akbar”: arrestato

·2 minuto per la lettura
francia
francia

In Francia, un uomo armato di coltello ha minacciato alcuni agenti della polizia, scagliandosi contro di loro al grido “Allah Akbar”. Il soggetto, che era stato fermato per un controllo stradale, è stato neutralizzato dai poliziotti che gli hanno sparato ferendogli una gamba.

Francia, uomo armato di coltello minaccia la polizia gridando “Allah Akbar”

Secondo quanto riferito da una fonte della polizia a Le Figaro, nella giornata di verdì 22 ottobre, intorno alle ore 18:15, un uomo armato di coltello ha aggredito degli agenti della polizia, urlando “Allah Akbar”. L’individuo era stato fermato dalla polizia per essere sottoposto a un controllo stradale di routine. La drammatica vicenda si è consumata a Colombes, un comune situato nella zona nord-ovest dell’hinterland di Parigi, nel dipartimento dell’Hauts-de-Seine, nella regione dell’Île-de-France, in Francia.

A quanto appreso da Le Figaro, inoltre, il soggetto è stato neutralizzato dai poliziotti, afferenti alla Brigata di contatto territoriale di Colombes, che hanno sparato alcuni colpi di arma da fuoco. In questo frangente, l’uomo è stato ferito a una gamba e affidato alle cure dei servizi di emergenza.

Uomo armato di coltello minaccia la polizia gridando “Allah Akbar”: il racconto della polizia

In merito all’accaduto, si è espressa una fonte interna alla polizia che ha riferito all’AFP quanto segue: “Un uomo con un coltello in mano ha lanciato una bottiglia verso il personale e ha gridato ‘Allah Akbar’ mentre si avvicinava alla polizia durante un controllo stradale – e ha aggiunto –. Il soggetto, di nazionalità francese, risulta sconosciuto al file di trattamento degli allarmi per la prevenzione della radicalizzazione di natura terroristica (FSPRT)”.

Uomo armato di coltello minaccia la polizia gridando “Allah Akbar”: il ministro dell’Interno

L’episodio avvenuto nel comune francese è stato commentato dal ministro dell’Interno, Gérald Darmanin, che ha lodato la “freddezza degli agenti di polizia a Colombes”.

Il ministro dell’Interno, inoltre, postando un messaggio sul suo account Twitter ufficiale, ha scritto: “Più che mai, dobbiamo rimanere vigili e più che mai le forze dell’ordine sono in prima linea. Grazie per il loro coraggio”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli