A Sol d'oro l'Italia dell'olio vince 15 medaglie su 18

Red/Apa

Roma, 11 feb. (askanews) - È stata una edizione memorabile quella di Sol d'Oro Emisfero Nord appena conclusa a Veronafiere, per il valore dei 310 campioni presentati da sette Paesi, che ha reso ancora più impegnativo il lavoro dei 15 panelist internazionali al lavoro per la scelta dei vincitori.

Sulle 18 medaglie totali assegnate (Sol d'Oro, Sol d'Argento e Sol di Bronzo) nelle cinque categorie oli extravergine fruttato intenso, medio, leggero, monovarietali e biologico e Absolute Beginners ben 15 sono andate all'Italia e solo 1 rispettivamente a Spagna, Grecia e Slovenia. Dominio dell'Italia anche nelle Gran Menzioni, assegnate a quegli oli che hanno ottenuto un punteggio maggiore o uguale a 70/90mi dove oltre a Spagna, Grecia e Slovenia hanno ricevuto riconoscimenti anche Croazia e Portogallo.

Ad emergere in questa annata l'Azienda Masoni Becciu di Deidda Valentina, che con due Sol d'Oro ha portato i suoi oli e la Sardegna alla conquista della prima edizione del premio speciale Sol d'Oro Challenge, istituito per premiare l'azienda che ottiene il maggior punteggio con tre oli presentati.(Segue)