“Soldati”, il calendario dell’esercito presentato alla Luiss

“Soldati”, il calendario dell’esercito presentato alla Luiss

Roma, 7 nov. (askanews) – “Soldati”, il calendario dell’esercito 2020 è stato presentato oggi a Roma alla Luiss Guido Carli, un connubio Esercito-Università, frutto di una collaborazione che punta sulla contaminazione delle esperienze per una formazione allargata, come ha spiegato il direttore generale della Luiss, Giovanni Lo Storto: “Siamo orgogliosi, perché il nostro rapporto con lo Stato maggiore della Difesa, con l’esercito è un rapporto molto bello ormai risalente: i nostri ragazzi insieme ai militari, agli ufficiali fanno percorsi di apprendimento, di addestramento, di rapporto diretto con la realtà che è elemento di grande importanza per contribuire ad una formazione larga”.

“La contaminazione nei modelli formativi oggi è cruciale, noi in Luiss abbiamo parlato del superamento del concetto di life long learnig, sappiamo tutti che dobbiamo studiare tutta la vita e per tutta la vita, per arrivare al concetto di life large learning, per noi è molto importante che i sistemi di formazione oggi diano l’opportunità agli studenti di accedere ad una formazione anche allargata”.

Ovvero, ad esempio: “Chi studia relazioni internazionali ha l’opportunità andando in un teatro militare di mantenimento della pace, sul territorio, di vedere quanto sacrificio, fatica e abnegazione al lavoro c’è da parte di questi militari e queste sono esperienze che fanno rientrare i nostri studenti molto, molto più ricchi”.

Cosa prendono i giovani lavorando a fianco dei militari? Lo ha raccontato il capo di Stato maggiore dell’esercito, il generale Salvatore Farina. “S’impara a lavorare di squadra, il lavoro di team, non è un lavoro individuale”, “è un lavoro fatto anche di disciplina, anche di addestramento, sudore fatica ma di tanta soddisfazione nel vedere assolti i propri compiti, compiuta la propria missione per il bene di tutti, con altruismo generosità, senso di servizio”.

Come quando gli studenti Luiss sono entrati nel vivo di una missione Nato in Kosovo. “Hanno acquisito sul campo i ferri del mestiere di un comandante, di un decisore, di uno staff che supporta il comandante e quindi l’apprezzamento di una valutazione di sicurezza ma anche politica e strategica”.

Alla presentazione del CalendEsercito 2020, oltre ad Alessandro Profumo, ad di Leonardo, sponsor dell’evento, era presente ospite di eccezione il nuotatore Manuel Bortuzzo: “Fin da bambino ho sempre sognato di essere un soldato dell’esercito e quindi sentirmi parte della famiglia essendo qua adesso per me è veramente un onore”.