Soldato francese morto in Mali, ucciso da ordigno artigianale -3-

Cgi

Milano, 2 nov. (askanews) - I jihadisti furono in gran parte scacciati o dispersi dopo il lancio nel gennaio 2013, su iniziativa della Francia, di un intervento militare, che continua. Tuttavia, la violenza jihadista non solo è persistita, ma si è diffusa dal nord al Mali centrale, quindi al vicino Burkina Faso e al Niger, spesso mescolandosi a conflitti intercomunitari che hanno causato centinaia di morti.