Solidali con Mimmo. A Riace manifestazione per Lucano

·1 minuto per la lettura

All'indomani della condanna a 13 anni e 2 mesi che il tribunale di Locri gli ha comminato, Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace e uomo simbolo dell'accoglienza, torna nel suo paese per ricevere l'affetto e la solidarietà di tanti, che conoscono il suo impegno civile e la sua specchiata onestà.

"Non ce la faccio più. La strada è piena di gente che è indignata, sono indignati, vogliono scrivere al Papa, al Presidente della Repubblica, ecco cosa vogliono fare".

Increduli e indignati, e così anche Luigi De Magistris, sindaco uscente di Napoli e candidato alle regionali di domani in Calabria. Elezioni in cui lo stesso Mimmo Lucano è candidato, anche se per la legge Severino, la sua eventuale elezione verrebbe sospesa.

"Sono convinto che alla fine Mimmo Lucano sarà assolto. Un uomo giusto, l'antitesi di un criminale, un uomo che ha aperto il suo cuore e la sua comunità all'umanità. Per questo sono rimasto turbato da questa frase".

Lucano, assolto dalle accuse di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, è stato condannato, per associazione a delinquere e frode, a un pena quasi doppia rispetto alle richieste del Pubblico ministero.

Una volta conosciute le motivazioni la difesa di Lucano ricorrerà in appello.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli