Solidarietà a comunità ebraica, a Milano presidio contro no green pass

·1 minuto per la lettura

Centinaia di persone si sono raccolte al Memoriale della Shoah di Milano per manifestare solidarietà alla comunità ebraica e a tutti i deportati dopo che a Novara sabato scorso alcuni manifestanti no green pass hanno sfilato vestiti con una casacca a righe, divisa degli internati nei lager nazisti. "Basta con le stelle gialle, le casacche a righe dei prigionieri dei campi e i simboli di Auschwitz usati da no vax. Non accettiamo paragoni tra le cure contro il virus e lo sterminio di persone innocenti", è la richiesta della comunità ebraica al presidio, organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Fondazione Memoriale della Shoah.

"Dopo le immagini shock di Novara, il nostro posto, stasera, non poteva che essere qui. Davanti al Memoria della Shoah, al fianco della comunità ebraica, offesa e oltraggiata da quei manifestanti vestiti da deportati nei campi di sterminio. Stasera è un dovere essere qui, per condannare ogni indegno e osceno tentativo di banalizzare o riscrivere la storia", afferma la segretaria metropolitana del Pd di Milano, Silvia Roggiani. "Ora basta con questi continui rimandi a un passato terribile, che non nulla ha a che vedere con i giorni d'oggi, in cui nessuno viene privato delle sua libertà di pensiero e azione, nessuno viene prelevato e gasato in un campo di concentramento", aggiunge Roggiani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli