Sollievo di Joe Biden che spunta il successo alla Camera per 228 a 206 voti dopo il si del Senato

·2 minuto per la lettura
Il Presidente Usa Joe Biden
Il Presidente Usa Joe Biden

Gli Stati Uniti danno il via libera al Piano Infrastrutture da 1000 miliardi con un raggiante Joe Biden che spunta il successo alla Camera dopo il si del senato per 228 e 206 voti. Più che di gioia nel caso del capo della casa Bianca si dovrebbe parlare di sollievo: non era affatto sicuro che la Camera dei Rappresentanti statunitense desse disco verde, anche a contare la maggioranza dem e la presenza di una speaker di peso come Nancy Pelosi.

Via libera al Piano Infrastrutture: negli Usa 1000 miliardi per la new economy

La misura è comunque psassata con 228 voti a favore e 206 contrari: si tratta di un gigantesco piano economico per le infrastrutture da oltre 1.000 miliardi di dollari. A volerlo proprio Joe Biden, che ci aveva scommesso molto della sua credibilità dopo le recenti “cadute” in politica estera con la questione afghana. Il pacchetto di misure adesso attende solo la promulgazione con firma proprio di Biden e sarà operativo. Il piano è figlio di trattative sfiancanti all’interno dei Dem Usa.

Negli Usa via libera al Piano Infrastrutture, Joe Biden ci mette faccia e trattative

Ala moderata ed ala progressista non avevano idee convergenti su quella misura di macro economia e l’accordo ha previsto anche la caledarizzazione entro il 15 novembre dell’altro grande pacchetto economico Usa, quale? Il Build Back Better da 1.850 miliardi di dollari che contiene misure su assistenza sanitaria, istruzione, clima, immigrazione e tasse.

Accordo fra le due anime Dem e alla fine il via libera al Piano Infrastrutture Usa

C’è però una condizione: l’Ufficio di Bilancio della Camera dovrà confermare le stime di spesa fatte dalla Casa Bianca, insomma, Biden ha concesso alla Camera facoltà revisorie contabili sulla misura due in cambio di un si alla misura uno. Il presidente ha rinunciato a tornare nel Delaware per il weekend ed ha condotto le trattative in prima persona a Washington.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli