"Solo e senza amici": il post del 18enne di Bari commuove tutti, poi la svolta

"Solo e senza amici": il post del 18enne di Bari commuove tutti, poi la svolta (foto: Getty Images)
"Solo e senza amici": il post del 18enne di Bari commuove tutti, poi la svolta (foto: Getty Images)

"Solo": una parola tanto semplice, quanto potente e dolorosa in un'epoca in cui i rapporti interpersonali si sono fatti sempre più rari, complicati e per questo motivo preziosi. L'esplosione dei social network e delle connessioni a distanza già aveva reso più difficile per giovani e giovanissimi trovare il modo di conoscersi dal vivo, e il fenomeno è poi cresciuto esponenzialmente dopo lo scoppio della pandemia Covid. Così una giovane star di TikTok ha deciso di lanciare un urlo di dolore proprio sulla piattaforma che lo ospita. E proprio quell'appello ha permesso al 18enne Potes di trovare un possibile rimedio.

GUARDA ANCHE: Bimba compie gli anni, ma nessuno va alla sua festa: mamma dal cuore spezzato sui social

Il giovane su TikTok si è fatto un nome come cantante. Intorno a lui, nella sua vita di ogni giorno, in pochi sembrano però essersene accorti. E lontano dal suo telefono, nella provincia pugliese, Potes si è reso conto di non avere nessuno. Tanto da prendere un'iniziativa per il suo bene, dopo un colloquio profondo e delicato con la madre. E che poi ha deciso di raccontare sul web, commovendo tanti. Ma soprattutto fornendo una importante cartina al tornasole su quanto solo possa essere un giovane che in apparenza si direbbe invece appagato e coccolato dalla fama telematica. La verità, invece, è diversa.

LEGGI ANCHE: Victoria De Angelis e la "Fomo": che cos'è la malattia di cui soffre

Le sue parole, su TikTok, sono state quindi chiare e amarissime. "Un giorno a settimana in cui esco, decido di andare a Bari e ci sto andando da solo perché non ho amici con cui uscire. Sentire mia madre che dice 'posso venire io così non esci da solo' è un altro tipo di dolore", afferma Potes. Che, nella fotografia scelta, è in treno, indossa abiti comodi ma completamente neri, ha un paio di grosse cuffie in testa e le braccia conserte. Difficile trasmettere un'immagine con un senso di chiusura maggiore rispetto a quella del suo post.

GUARDA ANCHE: Gen Z e millennial, le più esposte alla solitudine

Il suo grido silenzioso ha però avuto un successo pressoché immediato. In poche ore le visualizzazioni hanno superato quota 300 mila, i like sono stati 26 mila, ma soprattutto i commenti sono fioccati, veleggiando verso il migliaio. "Andiamo a Bari insieme? Anch’io non ho nessuno con cui andarci". "Perché siamo tutti così soli?", sono le domande poste a Potes da due ragazze. "C'è troppa indifferenza in giro", "I social hanno rovinato i rapporti", ha risposto qualcuno. Ma c'è chi dissente, di fatto assolvendo i tempi che corrono: "Quindici anni fa ero nella stessa situazione, anzi ancora più isolata proprio perché non c’erano i social".

"Solo e senza amici": il post del 18enne di Bari commuove tutti, poi la svolta (foto: TikTok)
"Solo e senza amici": il post del 18enne di Bari commuove tutti, poi la svolta (foto: TikTok)

Sta di fatto che il viaggio verso Bari di Potes ha generato una riflessione collettiva sulla frammentazione dei rapporti nella società odierna. E insieme a giovani e meno giovani, anche tanti genitori hanno risposto. Fino a che non sono arrivati anche gli inviti a incontrarsi per davvero, finalmente di persona. E il cantante è poi tornato su TikTok, con toni diversi. "Ho notato che siamo tutti troppo soli... quindi ragazzx di Bari e dintorni, scrivetemi su Instagram così il prima possibile usciamo tutti insieme. Siamo una famiglia", ha scritto finalmente con un sorriso. E sentendosi forse un po' meno solo.