Solo il 3% della superficie terrestre è ecologicamente intatto

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 apr. (askanews) - Solo il 3% della superficie terrestre costituisce un habitat ecologicamente intatto, ovvero che ospita tutte le specie originali in un nuemro sufficiente: è quanto risulta da un studio pubblicato dalla rivista scientifica Frontiers in Forests and Global Change.

Queste isole naturali indisturbate si trovano soprattutto in alcune zone delle foreste tropicali amazzonica e del Congo, in quelle siberiane e canadesi e nella regione sahariana; l'Australia, data la rpsenza di specie aliene ed invasive (tra cui gatti, conigli o volpi) non ne conserva nessuna, mentre lo studio non comprendeva l'Antartide.

Secondo i ricercatori tuttavia la reintroduzione di un mumero limitato di specie importanti in alcuni ecosistemi che oggi appaiono compromessi - ad esempio, i lupi o gli elefanti - potrebbe riportare ad una condizione pristina fino al 20% della superficie.

Altri esperti tuttavia sottolineano come la minaccia principale per gli ecosistemi non sia semplicemente la perdita di biodiversità, che fino a un certo punto potrebbe rivelarsi appunto reversibile, quanto l'effetto dinamico e a lungo termine del riscaldamento globale.