Solo un elettore su quattro della Cdu/Csu vuole Laschet come cancelliere

Roberto Brunelli
·2 minuto per la lettura

AGI - Non parte sotto i migliori auspici la candidatura di Armin Laschet nella corsa alla cancelleria tedesca, a soli cinque mesi dalle elezioni federali: stando ad un sondaggio Civey, la stragrande maggioranza degli elettori della Cdu, di cui il governatore del Nord-Reno Vestfalia è presidente, e del partito 'fratello' bavarese della Csu, lo ritiene il candidato sbagliato.

Secondo il rilevamento demoscopico realizzato per conto dello Spiegel, solo un elettore Cdu/Csu su quattro ritiene che Laschet sia l'uomo giusto per correre alla successione di Angela Merkel, ossia circa il 66% degli interpellati.

La leader verde Baerbock è sempre più popolare

Anche nel confronto diretto con gli altri candidati, i risultati del leader della Cdu non sono esattamente incoraggianti: solo l'11% dei tedeschi voterebbe Laschet se quella per il cancelliere fosse un'elezione diretta, mentre addirittura il 30% sceglierebbe la leader dei Verdi, Annalena Baerbock, mentre il candidato dei socialdemocratici, Olaf Scholz, arriverebbe secondo con il 17% dei consensi. 

Da segnalare il fatto che i risultati di Laschet rimangono deboli anche limitando lo spettro ai soli elettori Cdu/Csu: qui il governatore renano porta a casa uno smilzo 25%, mentre gli avversari Baerbock e Scholz si prenderebbero rispettivamente il 13% e l'11%.

Il quadro è molto diverso negli altri partiti: tra i Verdi il sostegno a favore della propria candidata è dell'86% mentre il tasso di approvazione per lo sfidante socialdemocratico è del 68% in casa Spd. Insomma, attualmente per Laschet la via verso la cancelleria appare tutto in salita: due giorni fa aveva fatto furore un sondaggio dell'autorevole istituto Forsa, secondo il quale per la prima volta i Verdi superano a livello nazionale la Cdu/Csu nei sondaggi di voto, facendo un balzo di 5 punti al 28% dei consensi, con l'unione tra cristiano-democratico e cristiano-sociali bavaresi che crollano al 21% dei consensi. Sarebbe in assoluto il peggior risultato della loro storia.