Somalia, jihadisti Shebab rivendicano attentato a Mogadiscio

Sim

Roma, 8 gen. (askanews) - I jihadisti somali Shebab hanno rivendicato l'attacco messo a segno questa mattina a Mogadiscio, con un'autobomba esplosa a un checkpoint situato nei pressi del Parlamento, costato la vita ad almeno quattro persone. Lo riportano i media somali.

Domenica scorsa tre americani, un soldato e due contractor, sono rimasti uccisi nell'attacco lanciato dai jihadisti contro una base militare in Kenya, al confine con la Somalia. Sempre gli Shebab hanno rivendicato l'attentato del 28 dicembre scorso a Mogadiscio, costato la vita ad almeno 90 persone.