Somalia, ordigno contro italiani, Difesa: nessuna conseguenza

Sim

Roma, 30 set. (askanews) - "Nella tarda mattina di oggi, due VTLM Lince, appartenenti a un convoglio di tre mezzi italiani, sono stati coinvolti in un'esplosione al rientro da un'attività addestrativa a favore della Forze di sicurezza somale. Al momento non si registrano conseguenze per il personale italiano": è quanto si legge in un comunicato diffuso dalla Difesa.

"Le cause dell'esplosione sono in corso di accertamento", prosegue la nota.

La Difesa ricorda che "I militari italiani operano nell'ambito della missione europea in SOMALIA (EUTM), finalizzata al rafforzamento del Governo Federale di Transizione somalo (TFG), attraverso la consulenza militare a livello strategico alle istituzioni di difesa somale e l'addestramento militare. La missione militare dell'Ue opera in stretta collaborazione e coordinamento con gli altri attori della comunità internazionale presenti nell'area d'operazione come le Nazioni Unite, l'African Union Mission in Somalia (AMISOM) e gli Stati Uniti d'America".