Somalia, più di 100 morti per un due autobombe a Mogadiscio

Ha superato i 100 morti e i 300 feriti il bilancio del duplice attacco con delle autobombe contro la sede del ministero dell'Istruzione a Mogadiscio, in Somalia.

L'aggiornamento è stato fornito dall presidente somalo, Hassan Sheikh Mohamud, il quale ha corretto un precedente bilancio ufficiale che parlava di nove vittime.

I sopravvissuti all'attentato descrivono scene apocalittiche.

"Ho avvertito la prima esplosione e sono fuggito. Mentre ero sotto shock per il primo scoppio, ne ho sentito un altro. Ho visto morti e feriti, ma non so il numero esatto delle vittime".

"Ero vicino al luogo dove è scoppiata la prima bomba, e sono subito scappato, ho visto molti morti, non quanti... che Allah abbia pietà dei morti e aiuti i feriti a riprendersi".

In Somalia è attivo da tempo il gruppo musulmano armato di al-Shabaab, che la settimana scorsa ha rivendicato un attentato contro un hotel del sud del paese costato la vita a nove persone.