Somalia, presidente Farmajo rinuncia a cittadinanza Usa

Sim

Roma, 1 ago. (askanews) - Il presidente somalo Mohamed Abdullahi Farmajo ha rinunciato alla cittadinanza americana. Lo ha annunciato la presidenza somala in un comunicato riportato dai media nazionali.

Nella nota si sottolinea che, sebbene la costituzione somala consenta la doppia cittadinanza, Farmajo ha deciso di rinunciare al passaporto statunitense poco dopo la sua elezione alla presidenza, nel febbraio 2017.

Quando scoppiò la guerra civile in Somalia, nel 1991, Farmajo studiava in America, dove chiese l'asilo.

Secondo alcune fonti interpellate dal sito somalo Garowe, il presidente avrebbe preso tale decisione per poter partecipare all'Assemblea generale dell'Onu in qualità di diplomatico, come invece non poteva fare in quanto cittadino Usa. Di fatto, dalla sua elezione a capo dello Stato somalo, non ha mai partecipato al summit annuale dell'Onu.

"Sono fiero di servire il mio popolo e credo sempre nel suo potenziale per la ricostruzione del Paese - ha scritto Farmajo su Twitter - non sono scoraggiato nè dal nostro passato, né dall'enormità del compito che abbiamo davanti. Continuerò a servire il mio popolo onestamente, con la ferma convinzione che il vero potere spetti al popolo".