Somalia, Save the Children: 150.000 bambini in fuga da inondazioni

Red/Coa
·1 minuto per la lettura

Roma, 24 lug. (askanews) - Le piogge intense e irregolari delle ultime settimane hanno scatenato la terza inondazione in nove mesi negli stati meridionali della Somalia, costringendo negli ultimi mesi quasi 150.000 bambini con le loro famiglie ad abbandonare le loro case e inondando oltre 33.000 ettari di terreni agricoli. Questo potrebbe avere un impatto devastante sulla vita di migliaia di minori, avverte in una nota Save the Children, l'Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini e garantire loro un futuro. Dalla fine di giugno oltre 40 villaggi nel sud-ovest della Somalia, che ospitano migliaia di bambini, sono stati inondati. Secondo le Nazioni Unite, nella sola regione di Shabelle circa 15.000 persone sono state sfollate il 14 e 15 luglio, quando l'area stata colpita dalle acque. Le inondazioni improvvise sono rare durante la stagione secca in Somalia.(Segue)