Sondaggi elettorali: M5s correrà da solo

sondaggi elettorali m5s

La piattaforma Rousseau ha bocciato la proposta di Luigi Di Maio di prendersi una “pausa elettorale” in vista delle elezioni regionali dei 26 Gennaio 2020 in Emilia-Romagna e Calabria. Gli attivisti vogliono esserci, anche se i sondaggi non mostrano un grande stato di salute per il Movimento 5 Stelle. Nonostante questo, il Movimento sarà in campo e correrà da solo.

“Gli iscritti alla piattaforma” ha commentato Luigi Di Maio “ci hanno dato un mandato chiaro e fortissimo: dobbiamo partecipare alle elezioni regionali con tutte le nostre forze ed è quello che faremo. Ora c’è una cosa sola da fare: mettersi a pancia a terra e dare il massimo per queste due regioni”.

Secondo quanto emerge dall’ultimo sondaggio Swg, commissionato dalla Lega e diffuso da Quotidiano Nazionale, però, il partito favorito sarebbe proprio la Lega “capitanata” da Lucia Borgonzoni. La coalizione di centrodestra sarebbe in vantaggio di 8 punti, al 48,5%, nel caso in cui Pd e M5s corrano da soli, e di almeno 5 punti, al 50,5, nel caso invece di un’alleanza.

Sondaggi elettorali: M5s correrà

Nel centrodestra, quindi, la Lega è il primo partito in entrambi i casi. Al 32% in caso di una corsa autonoma delle tre forse politiche. Al 33,5% in caso di alleanze. Il Partito Democratico, invece, oscilla dal 27% al 29%, mentre il M5s non raggiunge la doppia cifra e in caso di una corsa in solitaria si fermerebbe all’8,5%.

Per quanto riguarda i singoli candidati invece è un testa a testa. Ma anche qui la Borgonzoni è un passo avanti: la candidata della Lega oscilla tra il 43 e il 47%, mentre il candidato dem Bonaccini è tra il 41-45%.