Sondaggi politici elettorali: crescono Lega e Pd, forte calo del M5S

matteo-salvini

Stando ai sondaggi politici d Swg resi noti durante l’edizione serale del TgLa7 di lunedì 29 luglio la Lega capitalizza l’atteggiamento tenuto nella vicenda della morte del carabiniere Mario Cerciello Rega. Il partito di Matteo Salvini aumenta infatti, seppur di poco, i suoi consensi assieme al Partito Democratico. Netto calo invece per il Movimento 5 Stelle che perde oltre un punto percentuale rispetto alle rilevazioni della scorsa settimana. Nel centrodestra si segnala inoltre il sorpasso di Fratelli d’Italia ai danni di Forza Italia.

Sondaggi politici elettorali oggi

Nonostante la crescita della Lega, che aumenta i propri consensi dello o,2% portandosi ad uno storico 38%, la maggioranza di governo vede calare il consenso generale a causa della performance negativa del M5S. L’alleato di governo subisce infatti una brusca frenata che lo vede scendere addirittura dell’1,2% toccando il 17,3% complessivo. In crescita anche il Pd, che sale dello 0,5% rispetto ai valori di sette giorni fa, assestandosi al 22% netto.

Tra i restanti partiti della coalizione di centrodestra si registra invece il sorpasso di Fratelli d’Italia su Forza Italia. Il partito di Giorgia Meloni cresce infatti dello 0,3% portandosi al 6,6%, mentre la forza di Silvio Berlusconi perde contemporaneamente lo 0,1%, arretrando lievemente al 6,5%.

Gli altri partiti

Nella seconda slide del sondaggio mostrata durante il telegiornale sono presenti gli altri partiti, tutti ben al di sotto della soglia di sbarramento del 4%. In cima appare +Europa, che prosegue il trend negativo iniziato la scorsa settimana perdendo un altro 0,1% e portandosi al 2,7%. Subito dietro troviamo invece i Verdi al 2,3%, anche loro in calo dello 0,2%. A breve distanza invece, la lista elettorale de La Sinistra aumenta lievemente i propri consensi dello o,1%, assestandosi al 2,1%, mentre la sezione “altra lista” cresce di mezzo punto percentuale arrivando al 2,5%. Chiudono il sondaggi le indicazioni sul numero di elettori che si asterrebbero in caso di elezioni i quali giungono al 39% dei votanti, in forte crescita di ben il 3% rispetto alle precedenti rilevazioni.

sondaggi1
sondaggi2