Sondaggi regionali: M5s-Pd conquistano 7 regioni, la Lega solo 2

sondaggi regionali

Saranno nove le regioni italiane chiamate alle urne la prossima primavera del 2020. Tra due settimane, invece, si svolgeranno le elezioni regionali in Umbria, dove la candidata leghista Donatella Tesei è data in vantaggio nei sondaggi rispetto all’avversario M5s-Pd Vincenzo Bianconi. Per la Lega, però, non si profila una stagione al rialzo. Stando agli ultimi sondaggi regionali, infatti, oltre all’Umbria, il Carroccio potrebbe aggiudicarsi il Veneto e terminare la sua corsa. L’alleanza M5s-Pd, invece, riesce a guadagnarsi ben sette regioni. Vediamo nel dettaglio i sondaggi regionali e le previsioni di voto degli italiani.

Sondaggi elezioni regionali 2020

Uno degli ultimi sondaggi elettorali sulle regionali fa emergere alcune osservazioni interessanti sulle previsioni di voto degli italiani. Nelle nove regioni chiamate alle urne nei prossimi mesi, infatti, l’alleanza Pd-M5s sembra prevalere. Sette regioni la preferiscono rispetto al centrodestra, che deve invece accontentarsi del vantaggio di due regioni (Umbria e Veneto). In Calabria, in particolare, il centrodestra non ha ancora presentato un candidato unitario, mentre Pd e M5s si presenteranno insieme. “GPF Inspiring Research – spiega Il Fatto Quotidiano – riporta come intenzioni di voto un 28,2% al centrodestra e un 18,7 per l’asse 5Stelle-Pd, ma con una percentuale di indecisi o non votanti che arriva oltre il 53%. Guardando i risultati delle ultime Europee, favorevoli ai giallorosa, non è certamente il centrodestra il favorito”.

In Emilia Romagna, invece, la situazione è ben diversa: le due forze politiche sono quasi alla pari sul 44%. Tuttavia occorre sommare un 8,5% al candidato Stefano Bonaccini che sostiene il Movimento. Situazione simile anche in Toscana. In Campania, secondo gli ultimi voti alle Europee, il M5s ha ottenuto il 55% a fronte del 38% della Lega. In Puglia il centrodestra si presenterà con un candidato scelto da Fratelli d’Italia, mentre in Liguria rimane l’incognita Toti.

Nelle Marche “un sondaggio precoce di Bidimedia dà in vantaggio il centrodestra (41%) nelle intenzioni di voto rispetto a 5 stelle e centrosinistra”. Infine, il Veneto con il governatore Luca Zaia (62%) è una delle due roccaforti della Lega.