Sondaggio: Lega in calo, Meloni raggiunge i 5S

webinfo@adnkronos.com

Dopo le elezioni regionali in Emilia-Romagna si conferma il rallentamento della marcia leghista, già osservato negli ultimi mesi. Insieme a una certa ripresa del Pd. Ma, soprattutto, alla grande crescita dei Fratelli d’Italia (FdI) di Giorgia Meloni. Lo rivela il sondaggio realizzato da Demos & Pi per 'La Repubblica'. 

Secondo i dati, nelle stime elettorali, la Lega si conferma il partito più forte, con il 29,2% dei consensi, ma con un perdita di 5 punti rispetto alle elezioni Europee. Mentre il Pd risale sopra il 20% (20,6%), mentre il M5S prosegue la discesa, attestandosi al 14,4% e ben lontano dall’exploit alle elezioni Politiche del 2018, quando si impose come primo partito, con quasi il 33%.  

A seguire Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che ha superato il 13% e ha ormai quasi raggiunto i grillini. Una crescita avvenuta a spese di Forza Italia (FI), che è scesa ancora, fermandosi poco oltre il 6% (6,2%). Nell’insieme, Lega, FdI e FI, i tre partiti di Centro-Destra, insieme, hanno guadagnato 13 punti, rispetto alle Politiche del 2018. Quanto a Italia Viva, secondo il sondaggio di Demos continua a stazionare intorno al 4% (3,9%). Seguono Leu 3,6% e +Europa al 2,6%. 

Per quel che riguarda il gradimento dei leader, guida Giuseppe Conte (52%), poi Giorgia Meloni (46%) e Matteo Salvini (44%). Scorrendo la graduatoria, Nicola Zingaretti ha il 37%, Matteo Renzi il 24%. Il consenso personale verso Di Maio e Di Battista oscilla tra il 20 e il 30%.