Sondaggio: Lega sempre in testa, M5S in rimonta

webinfo@adnkronos.com

Lega sempre al primo posto, ma in leggero calo, e M5S in crescita e - soprattutto - in recupero sul Pd. Questo uno dei dati nell'ultimo sondaggio di Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera. A distanza di tre settimane dalla precedente rilevazione, gli orientamenti di voto registrati da Pagnoncelli fanno segnare una discreta stabilità: la Lega si conferma in testa con il 31,5% (-0,4%), seguita dal Pd (18,2%) che riduce il vantaggio sul M5S (17,7%, in crescita di 1,1%). Al quarto posto Fratelli d'Italia al 10,3%, che precede Forza Italia (7,4%) e Italia Viva, al 5,3%.  

Per quanto invece riguarda l'indice di gradimento del governo, oggi il 38% degli italiani esprime un giudizio positivo sull'esecutivo (+1% rispetto a fine novembre), mentre il 48% ne dà una valutazione negativa (in flessione di 4 punti). L'indice di gradimento sale quindi da 42 a 44. Il premier risulta il più apprezzato dell’esecutivo ottenendo il 41% di giudizi positivi (contro il 46% di negativi) e facendo registrare lo stesso indice del mese scorso (47).  

Anche questo mese, rileva ancora Pagnoncelli, il dato più significativo è costituto dalla crescita dell’area grigia rappresentata da astensionisti e indecisi, che raggiunge 42,3%. "Guardare alle percentuali dei partiti trascurando questo aspetto - spiega - produce un effetto ottico deformante, basti pensare che il 31,5% della Lega corrisponde a circa il 18% degli italiani, il 18,2% del Pd e il 17,7% del M5S a circa il 10%. Cionondimeno, molti pretendono di parlare 'a nome degli italiani'".