Sondaggio: un Movimento Paragone-Di Battista avrebbe successo?

paragone di battista sondaggio

L’Istituto Piepoli ha realizzato un sondaggio, pubblicato da Adkronos, che rivela il bacino di elettori pronti a votare un potenziale Movimento guidato da Paragone e Di Battista. D’altra parte, Gianluigi Paragone afferma da tempo che il Movimento 5 stelle ad oggi è morto e l’unica salvezza potrebbe essere rappresentata proprio da Alessandro Di Battista. Ma quale bacino di elettori attirerebbe la leadership di un nuovo partito formato da Paragone e Di Battista?

Sondaggio Paragone-Di Battista

Un nuovo Movimento guidato da Gianluigi Paragone e Alessandro Di Battista attirerebbe un bacino elettorale pari al 5,2% secondo un recente sondaggio. Inoltre, ci sarebbe un ulteriore 4% pronto a votare per questa soluzione e un bacino del 13% di elettori che potrebbe dare il proprio consenso alla leadership. Il panorama partitico alla luce di un nuovo Movimento guidato dai due leader Paragone-Di Battista cambierebbe l’attuale geografia partitica in modo lieve. Il centrodestra ne uscirebbe leggermente rafforzato, mentre le due forze di governo potrebbero perdere qualche punto.

Se il Movimento Di Battista-Paragone si attestasse attorno al 4%, infatti, la Lega volerebbe invece al 30%, il Pd si attesterebbe al 18,5%, M5S al 14. Fratelli d’Italia scenderebbe leggermente al 9,5%, mentre Forza Italia si fermerebbe al 6%. Infine, Italia Viva rimarrebbe al 4,5%, Più Europa al 2,5%, Leu al 2%. Questi ultimi tre partiti sarebbero gli unici a mantenere il loro attuale bacino di elettori anche alla luce di un nuovo movimento. Al contrario, invece, un nuovo partito porterebbe il Movimento 5 stelle e il Pd a perdere alcuni punti percentuali a favore di Lega, Fdi e Fi.