Sondland conferma: Trump non interessato a Ucraina, ma a indagini

A24/Pca

New York, 20 nov. (askanews) - L'ambasciatore statunitense Gordon Sondland ha confermato che il presidente Donald Trump non era interessato all'Ucraina, "ma solo alle grandi cose che lo riguardavano personalmente", ovvero le indagini sull'ex vicepresidente Joe Biden.

Durante l'audizione alla commissione Intelligence della Camera, che indaga per il possibile impeachment del presidente Donald Trump, Sondland ha confermato il resoconto di David Holmes, consigliere dell'ambasciatore Bill Taylor, che la scorsa settimana ha testimoniato di aver sentito Sondland parlare al telefono con Trump, il giorno dopo la telefonata tra Trump e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, e di aver chiesto a Sondland cosa pensasse il presidente statunitense dell'Ucraina; Sondland, nel racconto di Holmes, disse che a Trump non interessava l'Ucraina, ma l'indagine su Biden.