Sondrio, Meloni: "Infame chi insulta madre che ha perso figlia"

webinfo@adnkronos.com

"A Sondrio donna nigeriana derisa in ospedale perché urlava per la morte della figlia di 5 mesi. Da madre non posso che provare profondo disprezzo per chi è così infame da insultare una donna straziata dal dolore più atroce che si possa provare. Che schifo". Giorgia Meloni, su Twitter, si esprime così sull'episodio avvenuto a Sondrio sabato scorso.  

Una ragazza nigeriana di 22 anni ha portato la figlia di appena 5 mesi al pronto soccorso. La piccola, in condizioni disperate, è deceduta. Davanti alle urla strazianti della madre, qualcuno tra i presenti si sarebbe lamentato per il chiasso e la confusione, insultando la donna con il termine ''scimmia'' e affermando che la perdita di un figlio non sarebbe poi così importante per gli africani perché "tanto ne sfornano uno all’anno".