Stop ai collegamenti con la Sicilia. Poteri speciali al Supercommissario

In Italia al 16 marzo è stato registrato un totale di 27.980 casi di coronavirus, in crescita di 3.233 casi rispetto alla giornata precedente (+13,1%). I decessi sono 2.158, 349 in più rispetto alla giornata precedente. È l'ultimo bilancio comunicato dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli. 

Sono 23.073 le persone attualmente malate (2.470 in più in un giorno) e 2.749 quelle guarite, con un aumento di 414 unità.

Articolo aggiornato alle 18:20 del 16 marzo. Continua a seguire QUI le notizie in tempo reale

Poteri speciali al supercommissario

Il decreto da 25 miliardi approvato dal Consiglio dei ministri assegna al supercommissario poteri speciali. Il compito di fornitura delle attrezzature sanitarie e di rafforzamento delle strutture ospedaliere e delle unità di terapia intensiva potrà essere perseguito anche attraverso la requisizione di immobili. Previsto il coinvolgimento di cliniche private e sanità militare e la concessione di sgravi fiscali e aiuti a famiglie, lavoratori e imprese. In arrivo la norma sui braccialetti elettronici per i detenuti, esclusi i reati più gravi.

Mentre proseguono le polemiche tra la Regione Lombardia e l'esecutivo, fonti della Lega intanto sottolineano che "il governo mostra disponibilità a parole ma poi non accoglie nessuna nostra richiesta". Poi aggiungono: "Restiamo disponibili a dare il nostro contributo".

Stop ai collegamenti con la Sicilia

La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha firmato nella notte il Decreto che prevede la sospensione dei collegamenti e dei trasporti ordinari delle persone da e per la Sicilia. Regolare, invece, il trasporto merci.

L'obiettivo delle misure inserite nel Decreto è quello di contrastare il diffondersi dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, limitando al massimo il rischio di possibili fonti di contagio provenienti dall'esterno della Sicilia.