Sono oltre 130 le vittime del coronavirus. Più contagiati che con la Sars

Sono 25 i nuovi morti causati dal misterioso nuovo coronavirus della polmonite, nella provincia cinese dell'Hubei. E adesso il bilancio totale è salito a 131 vittime. Secondo l'ultimo bollettino fornito dalle autorità locali, sono state registrati anche 840 nuovi contagi. Sono ormai quasi 6 mila le persone contagiate in Cina,  più di quelli che nell'epidemia del 2002-2003 rimasero contagiati dalla Sars, e oltre 9 mila casi sospetti di contagio sono ancora in attesa di un risultato.

La Casa Bianca ha fatto sapere alle compagnie aeree che sta valutando la sospensione di tutti i voli tra gli Usa e la Cina. Lo riportano i media statunitensi, citando fonti informate. È atterrato intanto a Tokyo l'aereo che ha riportato in patria circa 200 giapponesi portati via da Wuhan, la città cinese epicentro della misteriosa epidemia.

Australiani in quarantena nell'isola di Christmas

Gli australiani evacuati dalla Cina, in fuga dalle terre dove si sta diffondendo il nuovo coronavirus, saranno invece trasportati nell'isola di Christmas, un atollo del Pacifico centrale, perché trascorrano lì un periodo di quarantena, ha reso noto il premier australiano, Scott Morrison, precisando che sarà data priorità agli anziani e ai bambini.