Sono state individuate le modalità di utilizzo del percettori della misura voluta dai Cinquestelle

A Napoli i percettori del Rdc avranno 6 canali di impiego
A Napoli i percettori del Rdc avranno 6 canali di impiego

A Napoli i percettori del Rdc saranno impiegati a teatro o sui campi di basket, sono sei infatti i progetti cittadini per l’utilizzo del percettori della misura voluta dai Cinquestelle. Chi ha diritto e riceve il Reddito di Cittadinanza a Napoli dunque potrà lavorare per il Comune come assistente allenatore di basket oppure come tecnico di suono e luci a teatro. I nuovi progetti di utilità collettiva, i Puc, sono stati approvati dal Comune di Napoli pochi giorni fa. Con quei piccoli impieghi di supporto che richiedono un impegno dalle 8 alle 16 ore a settimana la destinazione di utilizzo dei percettori di Rdc troverà una collocazione sociale.

Percettori del RdC a teatro o nel basket

E le possibilità di sbocco sono molteplici: tra esse per chi percepisce il RdC anche quella di fare gli agricoltori negli orti urbani, assistere i condannati penali, fare doposcuola con i ragazzi a rischio ed aiutare gli anziani. In tutto sono sei i Progetti Utili alla Collettività ammessi e c’è tempo fino al 31 dicembre prossimo per candidarsi a ricevere la “forza lavoro” in questione.

I sei progetti Puc approvati in Comune

Ecco di cosa parliamo: Associazione Darefuturo Onlus – Progetto denominato “Basket 4 people”; Associazione Progetto Pace ODV – Progetto denominato “N.O.I. (Nessun Ostacolo Insieme)”; Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna (U.I.E.P.E.) – Progetto denominato “La giustizia senza sbarre”; Associazione Culturale Callysto Arts – progetto denominato “R.d.C. (Ripartiamo dal centro); Associazione “Una Voce per Padre Pio” – Progetto denominato “Fratello studio, sorella scuola”; Associazione Mediterranea – Progetto denominato “Non sei solo”. I Puc saranno registrati sulla Piattaforma telematica Gepi, sulla quale i singoli percettori di RdC possono candidarsi.