Sony apre i suoi archivi musicali: nastri originali on demand

·1 minuto per la lettura
featured 1250257
featured 1250257

Roma, 23 mar. (askanews) – Sony Music Italy apre al pubblico, per la prima volta, i suoi archivi musicali. Nasce la collana “Legacy Master Tapes”: le maggiori opere degli artisti e delle band che hanno scritto la storia della musica italiana vengono pubblicate su nastro nell’insuperabile qualità delle registrazioni analogiche originali.

Un’iniziativa tutta italiana, che offre al pubblico per la prima volta un prodotto davvero unico e di grande fascino, con la garanzia dell’autenticità e originalità.

Il vasto archivio Sony Music ha un patrimonio di master ineguagliabile, che arriva fino agli anni ’90, quando la tecnologia spense il bottone del nastro analogico per passare al digitale. Con Legacy Master Tapes, questo patrimonio non andrà perso e, per la prima serie, l’etichetta discografica ha scelto undici titoli storici italiani: Lucio Battisti – Il mio canto libero; Claudio Baglioni – Sabato pomeriggio; Franco Battiato -Fetus; Edoardo Bennato – La torre di Babele; Lucio Dalla – Lucio Dalla; Francesco De Gregori – Viva l’Italia; Fabrizio De Andrè – Storia di un impiegato; Antonello Venditti – Lilly; Premiata Forneria Marconi – Storia di un minuto; Banco del Mutuo Soccorso – Banco del Mutuo Soccorso; Area – Crac.

Ogni singola copia di questa edizione in tiratura limitata è realizzata dal master originale: pezzi unici prodotti su richiesta, prenotabili e ordinabili esclusivamente sul sito della major.