Sospensione brevetti su vaccini non basterà- direttrice Wto

·1 minuto per la lettura
La direttrice generale dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto) Ngozi Okonjo - Iweala partecipa a un'intervista con Reuters presso la sede del Wto a Ginevra

BRUXELLES (Reuters) - Sospendere i diritti di proprietà intellettuale sui vaccini contro il Covid-19 non basterà a colmare il divario di disponibilità dei vaccini tra i paesi ricchi e quelli poveri, ha detto la direttrice dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto).

Sud Africa e India hanno fatto pressione sugli altri membri del Wto per giungere ad una sospensione dei diritti di proprietà intellettuale sui vaccini in modo da aumentare la produzione. I paesi più poveri, che contano circa la metà della popolazione globale, hanno ricevuto solamente il 17% delle dosi, una disparità che è stata definita dall'Oms come un "apartheid vaccinale".

La scorsa settimana, il presidente Usa Joe Biden ha detto di supportare l'idea, ma l'Unione europea e altri paesi sviluppati sono contrari e sostengono che non aumenterebbe la produzione.

Parlando al Parlamento europeo oggi, la direttrice generale dell'Organizzazione mondiale del commercio Ngozi Okonjo-Iweala ha spiegato che la sola sospensione dei diritti sulla proprietà intellettuale non sarebbe sufficiente.

"Per risolvere l'inaccettabile problema dell'iniquità nell'accesso ai vaccini dobbiamo avere un approccio olistico. Non è l'uno o l'altro" ha detto Okonjo-Igweala, aggiungendo che questo non potrà trascinarsi per anni.

La Commissione europea ha illustrato un piano ieri, che è percepito nell'Ue come più efficace rispetto alla sospensione dei diritti di proprietà intellettuale per garantire un aumento della produzione, utilizzando le regole del Wto già in vigore. Secondo il piano, i paesi possono autorizzare le case farmaceutiche a produrre il vaccino con o senza il consenso di chi detiene i brevetti.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)