Sospensione del mutuo Banca Carige per emergenza Coronavirus

Carig sospensione del mutuo per emergenza coronavirus

In questa emergenza da Coronavirus l’istituto di credito Carige offre ai suoi clienti la sospensione del mutuo, successivamente alle dichiarazioni governative di estensione della zona rossa a tutta Italia. Per andare incontro ai cittadini italiani, anche Banca Mediolanum, Intesa San Paolo, Deutsche Bank e Gruppo Unicredit si sono mosse nella stessa direzione.

Sospensione mutuo Banca Carige per Coronavirus

I clienti di Banca Carige che sono impossibilitati nello svolgere il proprio lavoro in seguito alla chiusura degli esercizi commerciali promulgata dal Presidente del Consiglio possono presentare la richiesta di sospensione del mutuo alla propria filiale per ottenerla senza applicazione di alcuna commissione o spesa di istruttoria o richiesta di garanzie aggiuntive.

Come per gli altri istituti di credito la sospensione può essere richiesta sia per l’intera rata (capitale + interessi), che della sola quota capitale. In seguito alla sospensione:

    • il piano di rimborso subisce un allungamento di durata pari al periodo di sospensione e la ripresa dell’ammortamento avviene al termine del periodo di sospensione;
    • la sospensione non determina l’applicazione di interessi di mora per il periodo di sospensione;
    • la sospensione non comporta l’applicazione di alcuna commissione o spesa di istruttoria e avviene senza richiesta di garanzie aggiuntive;

Inoltre in caso di sospensione dell’intera rata, gli interessi relativi alle rate del mutuo sospese verranno rimborsati, alla ripresa dell’ammortamento, attraverso l’effettuazione di conguagli ripartiti sulle singole rate per tutta la durata residua del mutuo, senza applicazione di ulteriori interessi. Per ulteriori informazioni contattare il numero verde 800 01 00 90 da rete fissa, dall’estero e da cellulare il numero +39 010 57 57 000 oppure scrivere all’indirizzo: carige@carige.it

Sospensione mutuo per Coronavirus: disposizioni generali

Il Governo sta progettando diverse agevolazioni e manovre di sostegno per tutti i cittadini italiani. Nello specifico si tratta di proposte non ancora ufficializzate ma interessanti. Per fare un esempio, per agevolare i genitori congedati dal lavoro, si prevede la sospensione delle rate dei mutui sulla prima casa per 18 mesi.

Inoltre vi è una moratoria per i finanziamenti a piccole e medie imprese che hanno subito danni a causa delle emergenza da Coronavirus messa in atto dall’accordo tra Abi e associazioni di impresa, per il quale è possibile chiedere sospensione o allungamento dei prestiti concessi fino al 31 gennaio 2020.