Sospensione del mutuo Che Banca! per emergenza Coronavirus: il modulo

che banca sospensione mutuo

Sono ormai molte le banche che si stanno adoperando per venire incontro ai propri clienti in questo momento d’emergenza Coronavirus, tra cui Banca BNL, Banca Mediolanum e Banca Carige. Anche Che Banca! offre la possibilità di sospendere le rate del mutuo, per aiutare famiglie e aziende a fronteggiare il danno economico dovuto al Coronavirus. Di seguito vediamo come fare richiesta di sospensione e chi può fare richiesta.

Come richiedere la sospensione del mutuo con Che Banca!

Per richiedere la sospensione della rata del mutuo per emergenza Coronavirus, è necessario scaricare e compilare il modulo di sospensione, poi inviarlo all’indirizzo mail info@chebanca.it. In alternativa si può consegnare il modulo in filiale o spedire tramite posta all’indirizzo Viale Bodio 37, Palazzo 4, Milano, con destinatario CheBanca S.p.A. La richiesta va spedita entro il 16 aprile 2020.

Come funziona la sospensione del mutuo e chi può richiederla

Si possono fare due richieste: la sospensione totale, e cioè la richiesta di sospensione della rata totale, senza oneri aggiunti, che comporterà l’allungamento della durata del finanziamento (le rate sospese vengono messe “in coda”); oppure la sospensione parziale, e cioè la sospensione della sola quota capitale, quindi il cliente è tenuto a versare solo quote di interessi e, alla fine della sospensione, proseguirà con la rata totale.

Per richiedere la sospensione del mutuo bisogna far parte dei comuni della prima “zona rossa”, e cioè: Codogno, Casalpusterlengo, Somaglia, San Fiorano, Maleo, Bertonico, Castelgerundo, Castiglione d’Adda, Fombio e Terranova dei Passerini (nella bassa Lodigiana) e Vò Euganeo (in Veneto).

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO