Sospensione mutuo Banca Monte dei Paschi di Siena per emergenza Coronavirus

sospensione mutuo Monte dei Paschi di Siena

Banca Monte dei Paschi di Siena ha annunciato la sospensione del pagamento dei mutui in conseguenza dell’emergenza COVID-19. Accogliendo così il sollecito dell’Associazione bancaria italiana (Abi), di contrastare il rallentamento dell’economia e favorire le imprese nei rapporti con le banche in questa fase critica. Allo stesso modo Ubi Banca, Gruppo UniCredit e Banca Mediolanum hanno adottato simili provvedimenti.

Sospensione mutuo Banca Monte dei Paschi di Siena

Banca Monte dei Paschi di Siena ha previsto per famiglie residenti e aziende con sede operativa o legale negli 11 Comuni colpiti dall’emergenza epidemiologica una moratoria di sei mesi delle rate di finanziamento (che sia la quota capitale o l’intera rata). Per gli stessi c’è poi la possibilità di accedere a prestiti a tasso agevolato. I Comuni interessati sono: Vo’ Euganeo, Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano.

La richiesta di sospensione: a chi rivolgersi

La richiesta di sospensione del pagamento deve essere accompagnata dall’autocertificazione del danno subito. I clienti, sia Privati che Aziende, potranno richiedere alla Banca la sospensione dell’intera rata o della sola quota capitale fino alla data di cessazione dello stato di emergenza, ovvero il 31/07/2020. Da venerdì 13 marzo 2020 alle ore 9:00 verrà attivato uno specifico numero verde 800.46.33.55 dedicato alle richieste di sospensione del pagamento dei mutui a seguito dell’emergenza Coronavirus.

Coronavirus, mutui e prestiti congelati

Secondo le disposizioni del Governo, per via dell’estensione della zona rossa a tutta Italia sono previste diverse agevolazioni per i cittadini. Allo stato attuale delle cose, si tratta di proposte non ancora ufficiali. Nel caso specifico genitori congedati dal lavoro, si prevede la sospensione delle rate dei mutui prima casa per 18 mesi.

In tutta Italia è operativo l’accordo tra ABI e associazioni di impresa. L’accordo prevede la possibilità di richiedere la sospensione o l’allungamento dei prestiti concessi fino al 31 gennaio 2020. Tale moratoria si riferisce a finanziamenti per micro, piccole, medie imprese che hanno subito danni a seguito dell’emergenza Coronavirus.